Montesacro

Presso Palestra Olympia – Via Nomentana, 643

In fuga dalla realtà

Un viaggio tra diari, film, novelle e mondi fantastici

 

In tempi come questi

la fuga è l’unico mezzo

per mantenersi vivi

e continuare a sognare

 (Henri Laborit “Elogio della fuga”)

 

Nel difficile periodo che abbiamo vissuto e che ci auguriamo che stiamo pian piano lasciandoci alle spalle, abbiamo compreso quanto il teatro e, più in generale, l’arte in tutte le sue manifestazioni, sia un meraviglioso strumento che abbiamo a disposizione per evadere da situazioni faticose e dolorose, per ricreare scenari fantastici e coinvolgenti, dentro i quali è possibile perdersi e ritrovarsi nella propria individualità, ma anche nel rapporto con gli altri.

Se in molte circostanze della vita è richiesto di stare con i piedi ben piantati per terra, nel momento creativo possiamo permetterci di rifugiarci in altre realtà, reinventarci nei panni di nuovi personaggi, abitare spazi lontani e diversissimi tra loro e viaggiare attraverso le epoche.

 

Nell’anno 2021-2022 i corsi del Teatrificio de Lagattaturchina propongono ai giovani attori una fuga dalla realtà per trovare un creativo conforto nei regni incantati del Nord, del Sud, dell’Est e dell’Ovest (gruppo dei Piccoli), tra le biografie di personaggi celebri, di finzione o realmente esistiti, raccontate nelle pagine dei loro diari (gruppo dei Medi), tra le scene più significative di film che presentano personaggi virtuosi e, ognuno a modo proprio, eroici (gruppo dei Grandi) e tra le situazioni e i personaggi, solo apparentemente molto distanti da noi, delle novelle del Boccaccio (gruppo dei Grandissimi).

 

Il lavoro teatrale, nei suoi molteplici aspetti (lavoro sullo spazio, sul corpo, sulla voce, sul personaggio, sul testo, sull’improvvisazione) sarà lo strumento con il quale andare a esplorare questi mondi “altri”, diversissimi tra loro per registro, epoca e linguaggio utilizzato, permettendo di riflettere su importanti tematiche che i vari testi o film, appositamente selezionati, suggeriscono. Il Teatrificio 2021-2022 propone ai suoi allievi e le sue allieve una fuga che non è solo evasione, ma anche strumento per sollecitare curiosità, nuove conoscenze ed empatia con i vari personaggi che si incontreranno, dei quali di volta in volta si proverà ad assumere il punto di vista.

 

 

 

 

GRUPPO PICCOLI: ETA’ 4/6 – GIORNO MARTEDI’ – ORARIO16.45//18.15

PARTENZA: MARTEDI’ 5 OTTOBRE

 

Il mago di Oz

Gli allievi del corso dei Piccoli seguiranno la metodologia del “teatro-gioco” in modo da rendere più agevole il loro approccio alla disciplina teatrale. Per questo, durante tutto l’anno, saranno sempre accompagnati dalla Gattaturchina, una marionetta a guanto animata dall’operatore. Simpatica, buffona e un po’ lunatica, sarà proprio la Gatta a portare ogni settimana un mondo fantastico fatto di giochi e travestimenti, instaurando con i bambini una costante interazione giocosa.

 

Accompagnati dalla Gatta, i bambini scopriranno l’avventura di Dorothy, una bimba che un violento ciclone catapulta nel fantastico regno di Oz, dove abitano bizzarri personaggi, potenti streghe e un misteriosissimo mago. Grazie all’incontro con uno spaventapasseri, un omino di latta e un leone, con i quali nascerà una grande amicizia, Dorothy riesce a superare le difficoltà che le si presentano in ognuno dei regni che attraversa, prima di raggiungere il Mago di Oz a cui chiederà di avverare il suo più grande desiderio: ritornare a casa.

 

GRUPPO MEDI 7/10   GIORNO MERCOLEDI’ – ORARIO16.45/18.15

PARTENZA: MERCOLEDI’ 6 OTTOBRE

GRUPPO GRANDI: ETA’ 9/11 – GIORNO MARTEDI’ – ORARIO16.45//18.15

PARTENZA: MARTEDI’ 5 OTTOBRE

 

Caro diario

Il gruppo dei Medi lavorerà su diversi testi, accomunati tra loro dal fatto di essere scritti in forma di diario. Si partirà dalla contrapposizione tra due giovani personaggi che proprio attraverso il diario hanno raccontato al mondo le loro avventure. Si tratta di un personaggio del passato, Gian Burrasca, e uno del presente, Greg Heffley di “Diario di una schiappa”, due figure di monelli lontane temporalmente ma accomunate da una spiccata, irriverente esuberanza che li porterà a dover affrontare una disavventura dopo l’altra.

Si procederà dunque in un viaggio attraverso pagine di altri celebri diari della letteratura mondiale, privilegiando quelle che esprimono in modo significativo sentimenti, aspettative, inquietudini, paure e desideri propri della pre-adolescenza e dell’adolescenza.

Il confronto tra diari, differenti per tematiche trattate o per lo stile utilizzato, offrirà un importante stimolo di riflessione per i ragazzi che si troveranno poi a tradurre tali riflessioni nel linguaggio proprio del teatro. A questo scopo ci si servirà di tutte le tecniche che il teatro dispone (utilizzo del corpo, della voce, del gesto, del movimento, dello spazio, del ritmo, improvvisazione, interpretazione, costruzione del personaggio) che, se pure presentate in modo giocoso attraverso esercizi e attività che siano prima di tutto coinvolgenti e divertenti, andranno a costituire il bagaglio necessario per ogni giovane attore.

 

 

 

GRUPPO GRANDI AVANZATO: ETA’ 12/15 – GIORNO LUNEDI’ – ORARIO16.45//18.15

PARTENZA: LUNEDI’ 20 SETTEMBRE

 

Sei il mio eroe!

Gli attori del gruppo dei Grandi si confronteranno con scene tratte dal mondo del cinema. Andremo a cercare eroi di ieri, di oggi e di domani nel mondo della celluloide, sottolineando come possano essere diverse le caratteristiche che rendono una persona un “eroe”: super poteri? Grande personalità? Poesia? Affrontando scene nate per il cinema avremo la possibilità di sottolineare le differenze tra la recitazione cinematografica e quella teatrale, inoltre, con il contributo dei ragazzi, che negli anni si stanno sempre più cimentando anche nel ruolo di registi, ci impegneremo a trovare le modalità più interessanti per trasporre sul palco scenico scene pensate per il set cinematografico. Continuerà, come negli anni passati, il lavoro sulle diverse tecniche della disciplina teatrale, affiancato da un lavoro più introspettivo e personale, volto alla migliore conoscenza di sé e delle proprie caratteristiche e potenzialità, il tutto sempre sostenuto dal lavoro di gruppo, indispensabile per creare un clima di affiatamento, rispetto e sintonia durante l’anno. Il corso terminerà con uno spettacolo finale in cui le tappe di questo viaggio di ricerca verranno rielaborate e presentate in uno spettacolo dove il teatro, con la sua magia e i suoi attori in carne e ossa, tornerà ad essere il vero protagonista.

 

 

GRUPPO GRANDISSIMI ETA’ 16/20   GIORNO MERCOLEDI’ – ORARIO16.45/18.15

(IN CASO DI NUMERO ELEVATO DI ISCRITTI, I RAGAZZI VERRANNO DIVISI IN 2 GRUPPI:

1° GRUPPO ORE 16.15/17.30 – 2° GRUPPO 17.45/19.00)

PARTENZA: MERCOLEDI’ 22  SETTEMBRE

 

Dieci giorni, cento novelle

 

Nel Decameron di Boccaccio, dieci giovani, tra ragazze e ragazzi, fuggono da Firenze per sfuggire alla peste e si rifugiano in campagna dove, per trascorrere piacevolmente il tempo, si narrano scambievolmente delle novelle dalle quali emerge la visione dell’autore su temi quali la fortuna, il caso, l’amore, la natura, l’ingegno umano e l’abilità oratoria.

 

Un gruppo di giovani che di fronte al rischio di una pandemia sceglie di affrontare la difficoltà insieme, abbandonandosi al piacere atavico e naturale di raccontare e ascoltare storie, ci è sembrato uno spunto perfetto per riflettere, con il gruppo dei Grandissimi, sugli stati d’animo, le paure, le frustrazioni che i ragazzi possono aver provato in questo lungo periodo, ma anche per riflettere sulle risorse che ciascuno in tale situazione ha sicuramente scoperto di avere e sui legami interpersonali che inevitabilmente hanno dovuto trovare nuove strade per esprimersi. Il viaggio in queste riflessioni avverrà, come sempre, grazie agli strumenti che il teatro mette a disposizione e grazie alla distanza che il poter vestire i panni di altri personaggi ci offre. Gli allievi e le allieve del corso continueranno dunque il loro percorso di crescita nelle varie discipline teatrali tra le quali, quest’anno, avrà un peso più consistente la tecnica della narrazione, per affrontare la quale ci avvarremmo, come ormai di consueto nei corsi del Teatrificio, anche di altri docenti specificatamente formati in tal senso. Oltre al teatro di narrazione, ci divertiremo a sperimentare altre tecniche e tanti stili diversi per trasporre sul palcoscenico novelle nate per la pagina scritta.

Grazie al taglio umoristico del Boccaccio il tutto sarà affrontato con un giusto equilibrio tra profondità e giocoso divertimento di cui, mai come in questo periodo, abbiamo estremamente bisogno!

 

 

Per info e iscrizioni
 Associazione Lagattaturchina
06/45494308 – 06/45497447 – 338/6685546

teatroeventi@gattaturchina.it

La segreteria sarà attiva dal 25 agosto dalle 9.30 alle 18.00